Piatto1.png

Cosa si mangia?

Più vegetali e meno carne, pesce e derivati animali oltre a cibi sani. Se si considera l'intera catena di approvvigionamento, la maggior parte dei prodotti di origine animale emette fino a 50 volte più carbonio rispetto ai prodotti di origine vegetale. Ridurne il consumo significa contrastare il disboscamento, l'inquinamento delle acque, il crollo della biodiversità. 

Maglietta1.png

Cosa indossiamo?

Moltiplicazioni veste Noteven. Chi sono? Una piccola azienda della Provincia di Trento che sviluppa capi di alta qualità utilizzando cotone 100% biologico certificato dal GOTS, poliestere riciclato e altri materiali sostenibili come il Modal®. La filiera di approvvigionamento è certificata da organismi e standard indipendenti. Indossiamo con consapevolezza. 

Cestino1.png

Dove si buttano i rifiuti?
Con cosa puliamo?

Ci facciamo guidare dalla raccolta differenziata. Ad ogni rifiuto il suo bidone. Il miglior rifiuto rimane comunque quello che non viene generato. E per pulire il tutto? Utilizziamo prodotti chimici per l’igiene realizzati da un’azienda locale che produce gel mani e detersivi ecologici.

Plastica1.png

Ci serve proprio quella cosa in plastica?

Rinunciamo agli oggetti monouso in plastica laddove esistono alternative in materiali più ecologici che soddisfano i requisiti di igiene, conservazione e integrità. Incentiviamo l’utilizzo di borracce. Piatti, bicchieri e posate li preferiamo in ceramica, ma vanno bene anche se biodegradabili o compostabili. 

Dialogo.png
Dialogo.png
Dialogo1.png

Come comunichiamo?

La comunicazione è inclusiva: si utilizzano parole gender neutral, tipicamente utilizzando il simbolo fonetico ə «schwa» al termine di sostantivi o aggettivi che richiedono l’identificazione del genere (es: bellə). Utilizziamo meno carta possibile per la nostra comunicazione offline e quella su cui stampiamo è solo carta certificata FSC, ad alta percentuale riciclata.

Bici1.png

Come si arriva al Festival?

Meglio se a piedi o in bicicletta, anche il treno è una buona opzione se abiti più distante o non vuoi lavarti sotto la pioggia. Se vieni in macchina, la condividi con qualcuno? Gli spostamenti brevi in auto possono sembrare insignificanti, ma hanno un grande impatto. Meno auto in circolazione significa aria più pulita per noi e le nostre famiglie.

Il Climate Clock rintocca

Il Climate Clock è uno strumento che nasce per creare consapevolezza del tempo che abbiamo a disposizione per contrastare la crisi climatica. Come ci mostra questo orologio, ci rimane poco tempo per rallentare la crisi climatica e le sue conseguenze. Serve informarsi, discutere, condividere, leggere, agire. Cambiare. Tutte cose che riescono meglio se fatte insieme, ci sentiamo meno solə e le nostre voci si sentono più forti. Non siamo gli unici a chiedere un cambiamento positivo. Ci sono persone impegnate in ogni angolo di mondo, che fanno la loro parte. Come puoi fare la tua? Scrivici se vuoi fare due chiacchiere e/o condividere il tuo impegno e le tue azioni.